Aquarius Camus Soul of Gold

Ennesima uscita per la linea Soul of Gold. Questa volta tocca ad Aquarius Camus, che nell’anime fa un po’ la figura del traditore e di chi lascia troppo spazio ai propri sentimenti (in contrapposizione al suo potere sul freddo). Ad ogni modo anche per lui giunge il momento di evolvere in God Cloth.
L’object è letteralmente sontuoso, anche se metà sono dummy parts che non servono per l’armatura.

Continua a leggere e commenta su Facebook

Il principale problema che ho riscontrato è congiungere le due mani della figurina sul vaso che versa l’acqua. Le braccia vanno posate alla perfezione e Bandai ha predisposto delle guide per evitare errori, ma purtroppo l’intera struttura della parte umana è decisamente instabile (il solito metti di qua, cade di là). Inoltre la fase di assemblamento è lunga e ha richiesto molta pazienza.
Più facile  invece il montaggio del cloth sul personaggio. Per variare un po’ al posto delle classiche ali Aquarius porta quello che sembra il velo della dea della Luna giapponese. Agganciarli alla schiena non è un problema e anzi le parti che stanno in basso possono toccare terra e aumentare la stabilità del personaggio (personalmente ne ho approfittato parecchio). Il punto però è che i capelli di Camus che scendono sulla schiena sono larghi e quindi muovendo la testa capita che i due veli superiori si stacchino, nonostante i perni offrano un buon attrito. Quindi a ogni cambio di posa o quasi si provoca la loro caduta. Per fortuna si riattaccano facilmente, ma anche qui si richiede molta pazienza all’acquirente. Il resto lo fanno la varietà di volti e mani in dotazione, in cui Bandai non si è risparmiata. Ovviamente l’Aurora Execution è una mossa molto gettonata, ma come si vede dalle foto tutti i colpi del personaggio sono replicabili e si può tentare anche con dei mix originali. Il mio giudizio personale è lo stesso di quasi tutti gli altri Soul of Gold. Scultura sontuosa, ma fragilità nell’assemblamento dell’object. Per fortuna qui non si raggiungono i limiti di altri modelli, ma inutile negare che volendo puntare su armature così pesanti la posabilità abbia perso qualcosa.

« 2 di 2 »