Capricorn Shura Soul of Gold

Anche per Shura arriva il momento di risvegliarsi ad Asgard e chiedersi come mai è ancora vivo. Ma Excalibur, la spada nascosta nel suo braccio, presto vibra e lo porta sul campo di battaglia (e veniamo anche gratificati da un flashback sulla famigerata “notte degli inganni” dove però Shura viene rappresentato molto più giovane rispetto alle fattezze che ha nella saga delle 12 case in quel momento. Ed è più corretto così).
Iniziamo dall’assemblamento dell’object, come al solito.

Continua a leggere e commenta su Facebook

Nonostante i tanti pezzi l’operazione è facilmente eseguibile e anche le zampe si incastrano bene nella struttura principali, comprese quelle anteriori rampanti. Anche in questo caso Bandai fornisce un display stand per reggere il capricorno in piedi ma… anche in questo caso fallisce miseramente per la poca superficie che offre. Stavolta invece di utilizzare l’iphone come fatto col sagittario ho recuperato un sasso (ormai sarà diventato famoso) per tenere schiacciata in basso la base del display (e poi si armonizza bene con un caprone che salta). Da un lato l’object è davvero fantastico come rappresentazione e le ali non creano problemi venendo poste lungo i fianchi. Dall’altro però questa continua instabilità dello stesso comincia un po’ a stufare, come se Bandai si perdesse in un bicchiere d’acqua.
Per quanto rigurda l’assemblaggio dell’armatura sul personaggio, anche qui nessun problema. Si potrebbe pensare che le ali creino del disequilibrio, ma come nel caso di Capricorno non pregiudicano per nulla la stabilità a meno di cercare delle pose estreme. La grande varietà di mani e di volti poi sono molto opportune perché aumentano di molto le possibilità espositive. Ovviamente la posa principale è quella con Excalibur pronta all’attacco, ma anche con il resto delle parti opzionali si possono rappresentare scene ad effetto. L’unica cosa a cui bisogna fare attenzione è la fibbia della cintura. Quando si afferra  il personaggio si tende a farlo proprio usando il bacino e la fibbia nel caso è molto probabile che si stacchi. Meglio afferrarlo per la vita. In sostanza, se non fosse per il cronico problema del display sarebbe uno dei migliori Soul of Gold, ma almeno non ha i difetti visti in altri soggetti, come parti che non rimangono infilate in posizione o pezzi che saltano via al primo tocco.

« 1 di 2 »