Papillon Myu Surplice

Il personaggio:
Dopo il risveglio di Hades, un manipolo di specter viene mandato al santuario per vigilare sulla fedeltà dei gold saint che il signore degli inferi ha riportato in vita, chiedendo loro la testa di Athena. Non limitandosi al ruolo di guardiani, gli specter ingaggiano battaglia. Fra questi appare Papillon Myu, uno dei più temibili guerrieri infernali perché dotato di psicocinesi. La sua surplice richiama la farfalla a coda di rondine, che secondo la tradizione giapponese è messaggera degli inferi. Proprio come il nome che porta, Myu si presenta inizialmente come un bruco che, dopo la creazione di una crisalide, si trasforma in farfalla.

Continua a leggere e commenta su Facebook


Il modello:
Presentato come limited di Tamashii Web Shoten, il negozio online di Bandai, Papillon registra anche un prezzo leggermente più alto della media. Difficile dire se si tratti di speculazione o semplice proiezioni sulla domanda del mercato verso il personaggio. C’è da sottolineare però che in questo caso i soldi risultano ben spesi, vista la qualità generale del modello.
Inizio col giudicare la forma a object dell’armatura. Dato che la scheda tecnica del manga prevedeva la farfalla svolazzare a mezz’aria, Bandai ottiene lo stesso effetto inserendo una specie di piedistallo. Il problema maggiore di questa surplice è che nel passaggio da object ad armatura, alcuni pezzi aumentano le loro dimensioni o modificano comunque le loro forme. È il caso dei gambali. Per ovviare a questo problema bandai crea un corpo fittizio della farfalla al cui interno riporre le coperture delle gambe. È vero che in questo modo l’armatura non compie una trasformazione perfetta, ma dal punto di vista estetico è la scelta migliore. Peggio forse il fatto che i progettisti Bandai non abbiano trovato spazio per i bracciali, che quindi finiscono nascosti addirittura sotto il basamento del piedistallo.
Passando al personaggio invece la prima cosa da fare notare è che… non ci sono critiche da fargli. Volendo essere pignoli, qualcosa si può dire. Ad esempio l’aggancio del gonnellino è di vecchio tipo, con un solo asse di snodo. Tuttavia è talmente corto che non blocca minimamente i movimenti delle gambe. Si può allora dire che anche le ali si muovono lungo un unico asse e che sono talmente grandi da poggiare a terra. Ma la loro dimensione è davvero questa. Inoltre Bandai non si è risparmiata nel realizzarle. Potevano semplicemente essere due fogli lucidi colorati, mentre invece hanno l’intelaiatura nera più spessa rispetto alle parti trasparenti. Riescono a essere allo stesso tempo leggere e solide.
Scarsa la dotazione di mani e volti. Bandai si attiene specificatamente a come si mostra il personaggio nell’anime, senza aggiungere altro. Abbiamo quindi due volti, uno dall’aspetto imperturbabile e uno dal sorriso maligno. Per le mani, una coppia a pugno chiuso, una coppia a mano aperta, una coppia con dito indice esteso e una mano destra con dita tese e unite per eseguire l’attacco Fairy Thronging. Un volto action in più, anche se inventato, non avrebbe fatto male.
Una cosa di cui si sente la mancanza sono forse le sottoginocchiere. Essendo i gambali un pezzo unico, quando si vuole esporre il personaggio con le gambe piegate salta subito all’occhio il ginocchio nudo, lasciato scoperto dalla posa.
Da segnalare che l’armatura del busto sfrutta la tecnologia utilizzata per gli ex più recenti. La parte frontale arancione è una placca che va a chiudere la surplice sul davanti nascondendo la linea di giunzione. Un tempo sarebbe stata realizzata di plastica, mentre con i gli agganci di nuovo tipo è di metallo anche questa. In generale di plastica in questo modello ci sono solo le ali, l’elmo e la copertura per il dorso delle mani.
Nella confezione è contenuto come extra anche la forma a bruco di Papillon, realizzato in pvc. E’ stato scolpito solo nella parte superiore, mentre la superficie che poggia a terra è completamente liscia. Personalmente mi lascia indifferente, ma di sicuro rende il modello più completo.

COMMENTO FINALE

Bandai ha reso onore a un personaggio che alla fine dei conti compare solo per 10 minuti. Esistono altri spggetti con screentime maggiore, ma Papillon ha lasciato il segno grazie al suo aspetto da farfalla mortale. Mi sento molto soddisfatto dell’acquisto, vista la qualità che Bandai gli ha riservato. Mi rendo conto però che può essere considerato un modello solo per completisti. Inoltre vista la modalità di uscita limited, qui in Italia c’è il rischio di trovarlo a un prezzo maggiore di quello di partenza (al cambio attuale, 8400 yen sono 63 euro).