Andromeda Shun Bronze Cloth v2

Il personaggio:
Shun è il più sensibile e riflessivo fra i personaggi di Saint Seiya. E’ dotato di una forza devastante, ma esita a usarla in battaglia. Viene qui presentato con la sua seconda armatura (cloth) vista nelle saghe di Asgard e Poseidon. Nella sua versione broken è apparsa nei primi 12 episodi della serie di Hades.

Continua a leggere e commenta su Facebook


Il modello:
Sinceramente, l’unico appunto che si può fare al myth di Shun è che utilizzando lo stesso identico corpo degli altri bronze risulti un po’ troppo grande. Shun infatti dovrebbe essere il più piccolo, sia di statura che di muscolatura. Invece ci troviamo di fronte a un personaggio con le spalle ben più larghe di come non appaia in anime. Fatto questo appunto… il resto è sostanzialmente perfetto.
Negli altri modelli riguardanti il personaggio è sempre stato un po’ un problema posizionare correttamente i coprispalle. Qui no. La catena per il “rolling defence” non è più in plastica morbida ma in plastica rigida con effetto metallizzato, acquisendo quindi un aspetto omogeneo con il resto della cloth.
La fibbia che tiene ferma la cintura si inserisce dall’alto, come negli ex più recenti, e non più a pressione sul davanti. In questo modo si rende impossibile la sua caduta accidentale. La grande varietà di mani e volti permettono di ricreare moltissime posizioni e situazioni del personaggio. E’ incluso perfino un volto piangente!
Se vogliamo proprio trovare un difetto, deriva però da una questione di design. L’armatura del busto infatti ha una striscia che scende a coprire il ventre, impedendo il completo utilizzo dello snodo al torso. Qualcosa si riesce comunque a fare, ma certe pose realizzabili con Seiya non sono purtroppo possibili.
Ma come qualità generale siamo di sicuro a un top della gamma.

COMMENTO FINALE

La migliore rappresentazione di Andromeda Shun, in assoluto.

« 1 di 2 »