Epsilon Alioth Fenrir God Robe

Il personaggio:

Fenrir di Alioth, la stella Epsilon dell’Orsa Maggiore, è il God Warrior che affronta Dragon Shiryu in battaglia. Cresciuto come un selvaggio e allevato da un branco di lupi, obbedisce agli ordini di Hilda Polaris, quando questa soggiogata dal malvagio potere dell’anello dei Nibelunghi invita i suoi guerrieri a combattere contro i Saint di Athena. La sua particolarità è che, oltre ad avere dei colpi legati all’aspetto della sua armatura – quella di un lupo –, si accompagna in battaglia con dei veri lupi. A forma di lupo è anche la foggia che mostra l’object della sua Robe. Difatti nella mitologia norrena il nome di Fenrir è proprio quello di un lupo.

Il myth:

Il personaggio di Fenrir ha la caratteristica peculiare di avere il bacino coperto da quello che dovrebbe essere una sorta di pelliccia. Nel myth tale indumento è stato riprodotto con del pvc morbido. Per il resto l’armatura non presenta particolari difficoltà né di montaggio né di posabilità, fatta leggermente eccezione per gli artigli del lupo da applicare sui bracciali. Difatti la loro presenza imbroglia un pochino nel momento in cui devono essere inserite le mani sugli snodi dei polsi. Un’altra caratteristica del soggetto è di possedere una maschera con visiera abbassabile. Nel myth ovviamente si è ovviato riproducendo due tipi di maschera, una con visiera aperta e una con visiera chiusa. I coprispalle hanno agganci di vecchio tipo, percui sono possibili solo movimenti verso l’alto.

Il corredo del set di mani ne prevede come extra una particolare posizionata con l’aspetto che si usa per emettere un fischio con la bocca. Si tratta del particolare comando con cui Fenrir chiama i lupi al suo servizio. La confezione contiene altresì proprio il capobranco di questi lupi, Ging, una figura statica dalla fattura piuttosto semplice, che tuttavia non appare dozzinale ma che valorizza l’esposizione del personaggio.