Pegasus Seiya Bronze Cloth v2 Power of Gold

Il personaggio:

Distrutta nel corso della battaglia alle 12 case, la cloth di Pegasus viene ricostruita in una nuova forma. Tuttavia per ridare vita a una cloth già morta è necessario un grande quantitativo di sangue. A donarlo per la cloth di Pegasus è il Gold Saint Leo Aiolia. Nel corso della guerra contro Poseidon, quando il cosmo di Seiya inizia a bruciare al pari di quello di un Gold Saint, ecco che il sangue di cui è imbevuta l’armatura reagisce mutandone il colore in oro.

Il myth:

La cloth v2 di Pegasus in versione “Power of Gold” è un recolor della v2 originale presentato esclusivamente dal sito di Toei Animation, società produttrice della storica serie televisiva di Saint Seiya e attiva anche oggi con uno shop online.

La cloth v2 di Pegasus è stato il primo myth in assoluto a venire pubblicato da Bandai, quindi questo recolor uscito nel 2010 sfrutta un soggetto uscito nel 2003, molto al di sotto degli standard attuali. Come extra è comunque presente la testa di Seiya così come appare nel myth della cloth v3, e quindi molto migliore rispetto alla testa v2 (comunque inclusa nella confezione).
Quello che non è stato cambiato sono i limiti del corpo g1. Non tanto per la posabilità, che è comunque discreta, ma per l’aspetto globale. Certi snodi alle anche ormai sono da considerare antiestetici, visti i passi avanti fatti con i corpi g3. Altro difetto ripreso dal myth originale è l’aspetto grossolano delle mani. Data la loro grandezza,le dita sembrano più che altro dei salsicciotti. In sostanza anche se è comprensibile un riciclo del corpo e della cloth, Bandai avrebbe potuto sforzarsi e includere anche un nuovo set di mani che rendessero la figura più aggraziata, mentre invece si è limitata a riciclare quanto aveva già in casa.

Dato che inoltre il pezzo è limitato, se non lo si è comprato subito all’uscita e su suolo giapponese, ora nel mercato d’importazione ha raggiunto una certa cifra. Un prodotto “only for fan” sotto molteplici aspetti.