Aphrodite A Snow White Ver. GX-08MAW

Aphrodite A Snow White Ver. GX-08MAW a cura di M. Pellegrini

Ad Aprile 2005 appariva sul web la notizia dell’uscita in tiratura limitata di una nuova versione dell’Afrodite : colore bianco, nuovi OPM ma nessuna foto, nessuna informazione ulteriore se non quella di uscire unita ad una rivista di manga; dopo alcuni giorni su alcuni Webshop appare la possibilità di pre-ordinare con o senza fumetto codesto modello…letto e fatto senza pensarci troppo. Finalmente, dopo mesi d’attesa, con ben 15 giorni di ritardo sulla data d’uscita indicata, il Gx08MAW parte dal Giappone per diventare parte integrante della mia collezione !Meraviglia all’apertura, pochissimi accessori :2 pugni chiusi, due mani semiaperte, cupolina per la testa, due missili d’oro, due tappi per coprire i fori di lancio missili, due missili OPM di forma particolare, il display stand BIANCO e l’asta per sorreggere il modello sul D.S. (sempre di colore bianco); a corredo, stick con la scritta Aphrodite A (gialla in campo argento)e foglio illustrativo di una sola pagina con da un lato il disegno tecnico del robot e dall’altra alcune foto con tante spiegazioni in giapponese :(La scatola è la più piccola della serie Mazinger Angels, mantenuta la grafica ma si può notare un marchio in più,rosso, in caratteri asiatici e la Z ; questo marchio indica proprio che il modello è stato previsto per essere venduto con quella rivista, cosa che avviene spesso in giappone (l’ultima che ricordo è il Gundam Rx-78-2 della Popy in versione C3 abbinato ad una rivista, tiratura in soli 500 esemplari con tanto di marchiatura e scatola personalizzata!).Potendo leggere il manga Mazinger Angel tradotto in inglese, io ho scelto il pre-order del modello senza fumetto,e forse ho fatto bene perchè in questo momento chi ha scelto tale strada stà ancora aspettando! Dico subito che, pur avendo scelto inizialmente la SAL come spedizione, vedendo a quanto i venditori su ebay e su alcuni siti quotano questo SOC ho pagato 9 euro in più ma ho preferito EMS! e ricevendola in soli quattro giorni direi che ho fatto benissimo : aperta la solita scatolina in polistirolo con coperchietto di cartone, estratto il modello dal cellophane, tolgo i due guantini di plastica che preservano la vernice e poso Afrodite sul tavolo…la luce che colpisce il bianco viene riflessa generando i riflessi dell’arcobaleno, prevalentemente sul rosa,viola, bluet, ciò che fanno i cristalli di neve d’inverno! uno spettacolo! al bianco è stato unito l’oro per sottolineare tutte le giunture e l’argento rispettando la grafica della Gx-08Ma, stemmino Mazinger Angels compreso.Viene subito da inserire i due missili OPM al posto dei soliti missili color oro, forse per vedere come sta questo modello con il cuore formato ruotando di 90 gradi i due missili (da sopra a sotto) oppure proprio per vedere come è l’aspetto di Afrodite A con due piastre pettorali in stile Mazinga Z : decisamente più combattiva della pro-genitrice!Singolarità : pur essendo un modello pensato per la neve, i robot ai piedi ha “scarpe” con il tacco ! e proprio il tacco e la suola, anziché essere bianchi sono color oro ! eleganza e civetterie femminili anche per i Robot ^___^Contrariamente alle altre versioni, la cupolina che protegge Sayaka (qui dipinta con tuta viola e riga bianca verticale)è azzurro trasparente ma di materiale gommoso; gli occhi sono azzurri pastello.Esaminando la stesura del colore, se sulle parti metalliche è perfetta, qualche imperfezione la si trova sulle parti plastiche anche se sempre in punti nascosti (es. interno collo) e, se i pugni sono di materiale bianco duro, le mani sono di materiale bianco più morbido! nel mio modello le mani aperte si inseriscono facilmente nei polsi ma mentre la sinistra ruota abbastanza bene, la destra rimane bloccata; avendo già avuto un problema analogo con il Gd-16 Gundam C3 che m’ha causato la rottura del perno che funge da polso, ho preferito estrarre questo pezzo con l’ausilio di una pinzetta sostituendolo con il pugno destro che invece ruota senza problemi.Ovviamente anche questo soc, avendo l’argento, soffre l’effeto ditata ma usando dei guantini per maneggiarlo si elimina anche questo inconveniente.Come avrete notato, questa Mazinger Angels NON ha nessuna arma OPPAI (o OPM) al di fuori dei due missili modificati ne la “classica” spada delle Angels … effettivamente a questa versione modificata e potenziata dell’Afrodite bastano i classici missili pettorali, la forza delle braccia e … la nuova arma OPM la rende forte come Mazinga Z !!!Tale arma si ottiene facendo ruotare i due missili OPM (o piastre) dall’alto verso il basso :quando le punte degli OPM si incontrano, si ottiene un cuore (quello del logo Mazinger Angels) dal quale è sprigionato un potentissimo raggio che distrugge gli avversari … GIRLS POWER !!!!!!!!! Certo, se si guarda un certo tipo di collezionismo, si può storcere il naso per questo modello, specialmente pensando che è a tiratura limitata, che costava 5000 Yen, spedito 6880 Yen e che già ora viene venduto partendo dai 150 / 160 Euro senza spese di spedizione (anche dall’estero, sigh!) però guardandola da un altro punto di vista è veramente splendida!ha un suo fascino particolare, la preferisco ancora di più alla Minerva X MA che già molto aveva colpito per il suo trasformismo! Lascio ad ognuno decidere se prenderla, tentare di prenderla o non prenderla in considerazione, certamente per coloro che l’hanno preordinata è stato un bellissimo investimento, sicuramente si contenderà il palmares di Robot femmina costoso insieme alle “antiche” “Aprhrodai A” e “Mineva X”. Le foto che trovate insieme all’articolo non danno giustizia alla Snow Version perciò se avete parenti, amici o altri che l’hanno….correte a vederla, ne vale la pena! e se poi è affiancata al Neo Getter Test & Trainig dell’Aoshima… una coppia stupenda da mettere in vetrina, però sta molto bene a fianco del Gx-01RG 😉 Nota personale : molti scrivono al webmaster per nuove recensioni… erano quasi pronte quelle del gx-07 e del gx-10, ma questa doveva avere la precedenza…per forza! quindi abbiate pazienza che a settembre si riparte alla grande!

Alla prossima, Michele
(le foto sono state realizzate dall’autore dell’articolo).