Dianan A GX-11

Dianan A GX-11 a cura di PaoloMK2

Secondo robot femminile appartenente alla saga MAZINGER Z, DIANAN A. Dopo la definitiva distruzione di AFRODITE A, il Professor Yumi costruisce questo nuovo mecha e ovviamente a pilotarlo è la figlia Sayaka. Pur essendo equipaggiata con armi più potenti, DIANAN A finisce spesso per perdere gli scontri con il nemico, ovviamente la sua funzione è quella di supportare MAZINGER Z in battaglia. Tramite la moto SCARLET MOBILE, Sayaka può pilotare il robot. L’agganciamento avviene tramite l’ingresso del mezzo dal retro della testa di DIANAN A, questo particolare ricorda il primo progetto di Go Nagai per MAZINGER Z. Originariamente Koji avrebbe dovuto pilotare il suo robot tramite una moto e non con l’Hover Pilder, ma come tutti sappiamo le cose poi sono andate in modo differente. Giugno 2002, BANDAI lancia il terzo Soul of Chogokin femminile…GX11 DIANAN A. Scatola di identiche dimensioni a quelle dei GX08 e GX09, all’interno troviamo il modello, ben custodito nell’apposito contenitore, le scatoline con gli accessori, il display stand e l’immancabile libretto illustrativo con cenni alla storia del robot rigorosamente in Giapponese…che noi tutti comprendiamo alla perfezione!!!!!!!!! Come le sue precedenti sorelline, DIANAN A è colorata e rifinita molto bene e soprattutto fedele ai colori televisivi. L’altezza è di 16 centimetri, il corpo e quasi totalmente in metallo, la testa, parte del busto e le mani sono in plastica. Anche questo SOC femminile è dotato di una buonissima snodabilità e posabilità, grazie agli snodi a perno posti nelle varie articolazioni. Doverosa ripetizione, non essendo a scatto potrebbero diventare un tantino deboli a causa di una usura continua!!! Molto ben rifinita la SCARLET MOBILE di Sayaka, pur di piccole dimensioni è rifinita molto bene. Ovviamente la si può agganciare all’interno della testa proprio come nella serie animata. Se poi volete ricreare in tutto e per tutto la fase di agganciamento vista in tv, BANDAI permette di togliere il retro del cranio per simulare l’apertura del portello. Carino vero?! Passiamo ora alla descrizione degli altri accessori presenti nella confezione. Due paia di mani, aperta e pugno. Due paia di tett…ops…di missili pettorali con colori differenti, due coppe per chiudere l’alloggiamento dei missili dopo il lancio e l’asta di sostegno da applicare allo stand espositivo. Buona la qualità della plastica usata e dopo un’attento esame non ho riscontrato nessun tipo di sbavatura. I missili pettorali possono essere lanciati realmente tramite la pressione delle due levette poste sulla schiena del modello. Anche per DIANAN A un’occhio di riguardo all’inserimento delle manine, con molta delicatezza perché è molto facile spezzare il piccolo perno di aggancio. Francamente queste mi sembrano molto più deboli delle altre!!! Per i curiosoni inserirò i nomi delle armi di DIANAN A, visto che questa donna robot, nella serie animata, ha un’arsenale più potente rispetto ad AFRODITE A. MISSILI FOTONICI – sparati dal petto. SPIRALE PERFORANTE – onda di energia a forma di spirale sparata della moto di Sayaka. RAGGIO ENERGETICO – emesso dalla fronte. RAGGI AURORA – onde di luce che fuoriescono dagli occhi di DIANAN A. Parliamo di prezzi, a differenza di AFRODITE A e MINEVA X, questa lady robot ha un costo molto contenuto, soprattutto all’estero. La si può avere per la modica cifra di 35/38 Dollari, spedizione esclusa. Nel nostro bel paesello oscilla dai 65 agli 80 euro!!! Cosa aggiungere ancora? Be, se avete comprato i vari MAZINGER, se avete le precedenti donnine uscite e se volete aggiungere un altro personaggio della saga del maestro Go Nagai alla vostra collezione, correte a comprarla ragazzi!!!!!!………mi sa che fra poco le cambierò il look, mmmm vediamo….le scarpe con il tacco potrebbero fare al caso mio!!!!!!

PaoloMK2
(le foto sono state realizzate dall’autore dell’articolo).