Liger GX-19

Liger GX-19 a cura di Michele Pellegrini

Il primo degli ultimi due modelli del 2003 ed uscito giusto per Natale è il Getter Ligar; versione aggiornata del Getta 2, conosciuto in Italia con il nome di “Rigar”, nella versione Gx della Bandai penso abbia raggiunto il top delle varie riproduzioni fino ad ora uscite.
Vediamo il contenuto della confezione:
Le gambe,il busto,la testa, 2 braccia, un pugno destro, una mano destra aperta, una “rosa”,un “piombo”,una trivella, una catena, un missile, ala posteriore, Getter machine Ligar, il Display Stand, supporto per la machine, scritta blu da inserire nel Display Stand, l’ Opuscolo illustrativo (veramente pessimo).
Busto e gambe si agganciano nel solito modo dei modelli Getter; le gambe presentano gli stessi snodi usati per il Getta 2; la testa mostra due alette laterali mobili(e c’è da chiedersi come mai visto che per questo modello non è stata pianificata nessuna replica della trasformazione) ed a prima vista può risultare grossa ma una volta inserita al suo posto rispetta quasi perfettamente le proporzioni del modello;sulla schiena bisogna montare l’ala che è di plastica ma che non presenta nessuna piccola calamita risultando un pò “instabile” visto che nei buchi sulla schiena non è presente della gomma e tra metallo e plastica rimane un minimo di gioco (micro per la verità ma c’è).
Alle spalle bisogna inserire le due braccia (formate da avambraccio, gomito e braccio)e successivamente decidere se sulla destra inserire la trivella oppure il pugno o la mano, mentre sulla sinistra si può decidere se inserire la catena alla cui estremità monteremo il “cuneo”(il Chain Arm per la precisione) oppure la sola “rosa” dentro la quale trova posto l’unico missile Ligar (Liger Missile), quindi il modello è bell’e montato, facile no ?Quello che vi troverete di fronte è un modello bellissimo, ma che ha sfruttato delle soluzioni sia di casa Bandai che di casa Aoshima, ma cominciamo con ordine.
le gambe: molto belle le caviglie ed ottima la soluzione di fare le lame (sono 3 per piede 2 laterali ed una posteriore in gomma e non rigide (vedi le lame sulle braccia dei modelli Aoshima) in tal modo si evita di tagliarsi e di romperle inavvertitamente anche se quelle posteriori possono leggermente incurvarsi se si ripone male il modello nella scatola; a catena: se non sbaglio è il primo modello soc ad avere questa soluzione che trovo molto bella, ma non è una novità tant’è che anche la mano a taglio presente serve per una posa proprio con la catena ma è un’idea aoshima adottato con il Neo Getter 1!
Buona l’idea di prevedere nel Display Stand un modo per agganciarla senza doverla attorcigliare ma personalmente questa idea unita al fatto che la “rosa” una volta aperta mostra un bel missile che però NON è sparabile…. personalmente avrei preferito un braccio con il missile sparabile ed un secondo braccio con il “piombo” seguito da catena, sempre sparabile ! quantomeno potevano inserire un secondo Liger missile di scorta!
Comunque un ipotetico punteggio viene recuperato quando si guarda la getter machine :questa è veramente bellissima, tra le jet machine fatte fino a qui, sicuramente è la migliore; qualche imprecisione/sbavatura di verniciatura riscontrata su molti modelli.
Nel complesso è un bel modello (ricordo che il display stand si unisce a quello del Dragon)che gli amanti della Getter Saga sicuramente hanno già ho stanno per comprare, nel complesso è un modello fatto meglio del Dragon ma ancora non è un capolavoro; il valore è di 54 Euro compreso la spedizione, ovviamente in Italia lo si trova già al doppio ma c’è chi riesce a stare intorno agli 80 Euro se non qualche cosa in meno, quindi girate e sappiatevi regolare.
Messi a confronto Getta 2 e Getter Ligar direi che le proporzioni ci stanno tutte,non resta che aspettare l’uscita del Poseidon per confrontare anche i robot marini delle due squadre Getta! ovviamente anche questo modello è completamente smontabile ed i pezzi sono intercambiabili con tutti gli altri Getter robo.

alla prossima!
Michele Pellegrini