Poseidon GX-20

Poseidon GX-20 a cura di Michele Pellegrini

Con l’approssimarsi della fine del 2003 ecco uscire proprio l’ultima fatica della Bandai il tanto atteso Getter Poseidon, che da noi arriverà ovviamente nel Gennaio 2004 ma che farà felici tutti i maniaci dei Getter Robot, i fanatici dei SOC e coloro che da piccoli rimasero affascinati da questo Robottone Giapponese.
Bene, apriamo la scatola insieme allora e troviamo:
il bacino con le cosce, due stinchi con piedi circolari annessi da unire sotto il ginocchio alle cosce e torso da montare con il solito procedimento Getta, le braccia sono già belle e pronto quindi basta decidere se inserire i pugni chiusi (due) o le mani aperte a presa (sempre e solo due) e per finire la testa nell’immenso perno che funge da collo (che poi comunque sparisce alla vista perchè inglobato nella testa) e per finire inseriamo i due tubi di lancio degli Strong Missile (Missili Getta) sulla schiena con relative punte gialle (è l’unica parte del missile riprodotta,almeno sono sparabili):montaggio del modello praticamente finito ma….e si c’è un ma! perchè nella scatola troviamo anche le due gambe trasformate in cingoli, infatti ricordo che il Poseidon come prima differenza con il Getta 3 poteva trasformare le gambe decidendo se avere i cingoli o due arti in stile samurai ! Viene perciò istantaneo chiedersi come stà il nostro Poseidon con i cingoli e quindi…zac..via gli stinchi e…zinc…su i cingoli:bello bello bello bello, rimettiamo le gambe…ma che vedo, orrore! ebbene si, la parte brunita inferiore del ginocchio dove si inseriscono i perni di gambe e/o cingoli tende a perdere il sottile strato di verniciatura, anche solo dopo aver montato le gambe e provato qualche posizione; lo snodo adottato per il ginocchio è nuovo e molto valido, sarebbe una buona soluzione per le gambe di un ipotetico Gx-04R che renderebbero il Goldrake più posabile e realistico, specialmente se usassero anche lo snodo inserito con il perno che aggancia il bacino al busto e permette al Poseidon di inclinarsi in avanti per simulare il lancio dei missili o, una volta aperto il “cofano” o “portellone” o”chiamatelo come vi pare” che passa sopra la testa e lascia vedere la turbina dalla quale si sviluppa il Ciclone Getta (o Getter Cyclone, la ventola gira ma è plasticaccia!); il Poseidon risulta essere posabile ma non posabilissimo infatti la braccia risultano un pò statiche, vuoi propio per come è fatto il robot un pò perchè massicce e molto plasticose;carine le spalline che si muovono, peccato che il colore della plastica sia di un giallo più chiaro rispetto a quello usato per il petto, male invece il rosso e la precisione d’unione dei pezzi che formano braccio ed avambraccio (cosa che ho rilevato su più modelli visti); qualche difetto di verniciatura; bellissimi i piedi circolari, sulla pianta del “piede” si vedono delle turbine per lo spostamento sub-acqueo.
A parte ciò, in definitiva il modello è massiccio e molto ma molto bello, probabilmente il migliore dei tre Getta Robo G!
Dimenticavo! nella scatola troviamo ovviamente il Display Stand unibile a quello del Dragon e che và a formare con quello del Ligar un’unica base d’esposizione; c’è ovviamente la Getter Machine giallona, alla quale si deve unire la testa visto che il corpo di questa machine si può unire al busto del Dragon per ricreare una fase della trasformazione di questo robot, ricordandosi di usare un perno nero sempre inserito nella scatola del Poseidon attenzione a non perderlo!); la scritta anche quì è stampata, di colore giallo e và inserita sul davanti del Display Stand; la Getter machine ha il suo piedistallo sempre unibile agli altri per formare la rampa di lancio delle 3 machine vista nella serie Tv; anche qui l’opuscolo è proprio ridotto all’osso, peccato.
Confrontando il Poseidon con il Getta 3…beh c’è un abisso e non solo per quanto riguarda le dimensioni e forse propio per questo molti di noi che guardarono la serie Jet Robot rimasero impressionati più da questo Getta Robo che dagli altri due.
Sicuramente il Poseidon è da avere nella collezione Soc, indipendentemente dall’avere o meno anche gli altri due Getter Robo G; il prezzo corretto con spedizione si aggira sui 54 Euro mentre da noi si và dai 95 Euro in su (esclusa spedizione…ovvio no ?)!
Ps : anche il Poseidon è completamente smontabile ed intercambiabile con tutti gli altri Getter Robo, se li avete tutti potete divertirvi a creare nuove varianti di Getter!
alla prossima, il vostro Actarus69 😉

Michele Pellegrini