Venus A GX-12

Venus A GX-12 a cura di Jap21nesent

Venus Alfa, robot femminile del manga “Great Mazinger”.
Costruita dal professor Kabuto e pilotata da Jun Honoo. Jun, madre giapponese e padre americano di colore, pilota il robot attarverso la navetta “Regina delle Stelle” (Queen Star) cha va ad innestarsi nella testa di Venus dopo una vertiginosa picchiata; il robot, dalle sembianze femminili, è il più potente tra il gruppo di robot supporto costituito da Afrodite, Diana A e Minerva X, tuttavia questa caratteristica non le evita di concludere le battaglie sempre con qualche parte del corpo in meno……
Può volare grazie al Jet Scrander che ha un’apertura alare di 20 metri ed una velocità massima di Mach 3.
Il modello a lei dedicato dalla serie Soul of Chogokin trova la luce nell’agosto 2002 al prezzo di 4000 yen.
Aprendo la confezione si può subito notare che Venus è il SOC della serie “economica” più accessoriato!!!, infatti oltre al robot troviamo: due coppie di missili pettorali sparanti, tre paia di mani (chiuse, aperte e in posizione di lancio dei missili digitali), due coperture per i seni dopo il lancio dei missili, il Jet Scrander, la navicella Queen Star ed infine il consueto Display stand dova alloggiare il tutto con il relativo adesivo e supporto per tener fermo il robot.
Per quanto riguarda i materiali, il corpo di Venus è realizzato in gran parte in metallo, solo la testa, le mani e il Jet Scrander sono di plastica, ma la cosa che senza dubbio colpisce di più è sicuramente il gran numero di snodi che il modello presenta!ciò consente al robot di raggiungere una posabilità davvero eccezionale!!ed inoltre bisogna segnalare l’ottima verniciatura e la particolare cura dedicata ai capelli.
Per poter posizionare in modo corretto il Venus scander è stata prevista la possibilità di ribaltare la parte terminale della chioma!!…….sti jappo sono tremendi…..ne sanno una più del diavolo!!
Le ali si posizionano sulla schiena come accade per il GX01 e cioè tramite un incastro sulla schiena e l’anello in vita.
Il modello, a mio avviso, è un capolavoro!, messo di fianco al GX02 è uno spettacolo (il problema delle proporzioni è stato superato col GX02R)……..l’unico difetto che può essere segnalato è la grande difficoltà che si ha nell’inserire le mani, il continuo cambiamento delle stesse potrebbe provocare delle “fratture”, quindi attenzione !!
In conclusione il prezzo, in Italia i vari on line store lo danno intorno ai 65-75 euro, secondo me non dev’essere pagato più di 50 euro spedizione inclusa.
Ciauz dal jap.