Megatron MP-5

Megatron MP-5 by Like 75

Nel 2007 i tecnici Takariani decidono di avventurarsi in questa opera di ingegno magistrale, nonostante un generale apparente menefreghismo da parte di tutti a distanza di tre anni si fatica a trovarlo sugli scaffali; cerchiamo di capire:

THE PACKAGING
Cm 39x26x11 in cardoncino microonda accoppiato con patinata mat plastificato opaco con elementi verniciati uv.Elegante, piacevolissima invoglia all’ acquisto.
IN THE BOX
Un enorme blister in plastica racchiude il Megatron in forma umanoide, il mirino/cannone, una pistola vista nel lungometraggio a cavallo della seconda e terza stagione g1, una spada ed una mazza chiodata con catena.Tutte e tre le armi sono ben rifinite e verniciate, sia la spada che la pistola prevedono un fermo per assicurarle meglio nelle mani del Gattivone leggendario.Per utilizzare la mazza invece, come nel pm 01/04 si deve far rientrare una mano.In ultimo ma non per importanza:
KREMZEEE…..il famoso cortocircuito elettrico visto in una sola puntata dell’ anime ma divenuto leggenda, raffigurato in milioni di magliette e gadgettini.Traslucido con occhi spiritati è cosi’ carino che ti innamori subito, peccato averne uno solo.
Libretto istruzioni più microcartolina.

THE ROBOT (Il Pitoto)
620gr x 32 cm di altezza il nostro Destron leader si caratterizza anche lui per la prevalente presenza di plastica e l’ assenza quasi assoluta di zama.In perfetta scala con i precedenti pm 01/04 ne fanno un partner ideale in vetrina, diciamo uno step successivo obbligato.Pur non essendo uguale al 100% alla sua rappresentazione animata, non si fatica a riconoscerlo, serafica forse l’ espressione facciale ma il mentone ed i ciglioni sono i suoi.Emozionanti gli occhi metallici rossi ed incastonati.Il robot pare ben proporzionato a parte la cronica magrezza delle gambe per via della trasformazione.A differenza dell’ mp 01/04 non ho notato presenze di rimasugli di sprue palesemente evidenti, mentre critico le cromature che solo dopo due contatti tendono a opacizzare.La testa è dotata del classico giunto sferico nulla di particolare, mentre è simpatica la possibilità di modificare l’ espressione facciale operando sull’ elmo che alzandosi ed abbassandosi nasconde i ciglioni di Megatron.Articolazioni delle spalle sufficienti, limitate in abduzione ruotano comunque di 360 gradi.In prossimità dei gomiti, complice la trasformazione, si ha un doppio snodo sfruttabile anche per pose improbabili ma comunque al limite dell’ accettabile.Il polso ruota e si torce leggermente mentre le dita sono articolate singolarmente.Il tronco è fisso senza nessuna possibilità di movimento ma la trasformazione regala a Megatron un bacino munito di balestra semirigida che gli dona la possibilità di flettersi lateralmente. (purtroppo anche più del dovuto e con il mirino/cannone sul braccio pende inesorabilmente sul suo peso.)Le gambe sono munite di ben 4 punti di snodo che in teoria permetterebbero infinite posizioni, limitate invero nella pratica dal peso del mirino se applicato al braccio e dalla misera capacità abduttiva donata dal balestrone nel bacino.Le caviglie sferiche permettono rotazioni a 360 gradi e la parte a copertura del piede consente di bloccarli in posizione.

THE TRANSFORMATION (Il Rompicapo)
Il vero perché di questo modello è la trasformazione.Maneggiando a dovere Il Megatron si ottiene una P38 che par vera! (non per dimensioni però. L’ originale è più piccola)
Il misero libretto allegato non è molto chiaro e a volte induce nell’ errore.Usandolo in abbinamento alle foto allegate a questa recensione sarà possibile una trasformazione più serena.Se avete venti minuti liberi incominciate a trasformare Megatron partendo dalla testa, fate attenzione alla foto n. 3, molti spezzano il robot a metà perché cercano di piegarlo senza prima estrarre il trittico cromato.Andate in scioltezza fino al punto 16bis ricordandovi di aprire lo sportello e di notare quanto segnato dalle forbici in figura 15.
Una volta ripiegate le ginocchia su se stesse, premete sul quadratino nero mentre spingete le gambe all’ interno del calcio.(fate la stessa cosa ma al contrario in fare di riconversione)Nelle foto tra la 21 e la 26 viene mostrato il corretto riposizionamento dei giunti delle gambe, è il momento più delicato fate attenzione.
Ancora cinque mosse ed ecco a voi il Pistolone!Una volta fatta e rifatta la procedura 2/3 volte il tutto diventa più naturale, ma son convinto che fra una decina di anni non mi cimenterò più in questa impresa. (serve mente lucida e giovane)
L’arma ottenuta è potente ed esaltante alla presa, il “Ferro” regala momenti fi euforia ed orgoglio. (felicitazioni, sei riuscito a trasformarlo in p38!!!!!)
Il mirino “Laser” con led funzionante rende ancora più ghiotto il piatto.
Noterete a questo punto, purtroppo che il logo Distructors sul lato dove appoggiava il “collo” del megatron sarà probabilmente rovinato, a causa delle vibrazioni e sfregamenti avvenuti durante i vari trasporti.Sarebbe bastato un velo di pellicola trasparente……… CHE FASTIDIO, CHE DISAPPUNTO.

AT THE END (Alla fine che fare?)
E’ Megatron, quello più vero e sincero.Se cercate compagnia al vostro pm01/04 o se amate il Leader cattivone oppure siete colpiti da “Trasformite” o semplicemente amate i rompicapo impegnati, compratelo; i suoi 90/100 euro li vale.(sia nuovo che usato)
In tutti gli altri casi, compreso Giove trigono con Urano, lasciatelo sullo scaffale, non tocca a voi spolverare.(visto che sugli scaffali ne son rimasti pochi, possibile sia che la Trasformite dilaghi)

Like 75
(le foto sono state realizate dall’autore dell’articolo)

« 2 di 2 »