RGM-79 GM ANIME VER.

Durante la Guerra di un Anno fra la Federazione e il Principato di Zeon ci fu un evento che cambiò le carte in tavola modificando l’evolversi della storia. Certo, il Gundam da solo era già diventato una grossa spina nel fianco per il nemico, ma un unico Mobile Suit non poteva per nulla condizionare l’andamento delle battaglie su larga scala. Fu quindi la sua conversione in un modello di produzione di massa ad essere determinante. Per ragioni di costi e di tempo però non ci troviamo davanti a delle sue copie identiche, ma piuttosto a delle versioni meno potenti ma molto numerose (evidenti per esempio la presenza di una sola Beam Saber e del visore non più binoculare). È così che nasce l’RGM-79, soprannominato semplicemente GM (letto “gim”).


Condividendo parte del suo aspetto con il Gundam, per Bandai è gioco facile riciclarne alcuni pezzi per questa nuova uscita nella linea ANIME. Tuttavia la proposta che viene fatta è molto allettante perché il Mobile Suit oltre ad avere la sua arma caratteristica, il Beam Spray Gun, è dotato anche di un bazooka e di un’abbondanza di mani di ricambio in diverse posizioni. Inoltre questa volta non si lesina nemmeno nelle effect parts. Per esempio quelle per simulare i getti dei vernier sono ben sei. Inoltre sono inclusi anche l’effetto di sparo per lo Spray Gun e l’effetto del Beam Saber sia dritto che incurvato. Infine, se possedete l’MSM-07S Z’Gok Char Custom, potrete replicare la famosa sequenza in cui Char trafigge un GM all’interno della base di Jaburo. Le parti opzionali sono nello Z’Gok, ma anche al GM deve essere tolto un pannello al ventre per rendere possibile la scena. In conclusione, anche se il GM è forse il mecha meno appariscente della serie e trattato come carne da cannone in battaglia, in questa rappresentazione modellistica trova una sua precisa ragione di essere.

« 1 di 2 »