Articoli

Dancouga

Articolo e foto di Marco De Bon

God Bless Dancouga è una nota serie anime risalente alla metà degli anni ottanta, anche se è ufficialmente approdata anche sulle nostre tv solo pochi anni or sono. Tuttavia, agli appassionati di show robotici è una figura piuttosto nota, vuoi per gli OAV apprezzati in precedenza, vuoi per il mecha design che porta la firma di Masami Obari, vuoi per gli spettacolari toys creati anche in epoca moderna, come il Soul of Chogokin GX-13 Bandai. Questa volta è Sentinel che si cimenta nella produzione di questo Super Robot componibile, avvalendosi di alcune scelte in sede di progettazione che, manco a dirlo, hanno suscitato abbondanti discussioni tra i collezionisti.

Continua a leggere, commenta e guarda le foto su Facebook

Leggi tutto “Dancouga”

Eagle Fighter

Dopo il bellissimo Dancouga ed il compagno Black Wing, Sentinel decide di celebrare, con un modello dedicato, il trentesimo anniversario della serie. Ecco arrivare l’Eagle Fighter, primo componente della formazione Dancouga. La confezione è davvero di dimensioni molto ridotte, un piccolo box in cartoncino con all’interno un blister in plastica trasparente. Dentro troviamo il nostro robottino, un set di mani aggiuntivo ed un fucile (Beam Gun), unica arma in dotazione. Nella parte sottostante il classico libretto delle istruzioni.

Continua a leggere, commenta e guarda le foto su Facebook

Leggi tutto “Eagle Fighter”

RGM-79 GM ANIME VER.

Durante la Guerra di un Anno fra la Federazione e il Principato di Zeon ci fu un evento che cambiò le carte in tavola modificando l’evolversi della storia. Certo, il Gundam da solo era già diventato una grossa spina nel fianco per il nemico, ma un unico Mobile Suit non poteva per nulla condizionare l’andamento delle battaglie su larga scala. Fu quindi la sua conversione in un modello di produzione di massa ad essere determinante. Per ragioni di costi e di tempo però non ci troviamo davanti a delle sue copie identiche, ma piuttosto a delle versioni meno potenti ma molto numerose (evidenti per esempio la presenza di una sola Beam Saber e del visore non più binoculare). È così che nasce l’RGM-79, soprannominato semplicemente GM (letto “gim”).

Leggi tutto “RGM-79 GM ANIME VER.”

Gundam Astray Blue Frame

Articolo e foto di Paolo/Shin

La serie Metal Build prosegue sotto il segno di Mobile Suit Gundam Seed Astray. Dopo il Gold ed il Red, arriva immancabilmente il terzo Astray, il Blue Frame. Con una spruzzata di blu ed un parco accessori di notevole spessore, Bandai piazza un’altra perla pronta ad entrare nelle nostre collezioni.
La confezione è pressoché identica in dimensioni a quella del Red Frame. All’interno c’è il solito box in polistirolo a contenere modello e basetta, mentre nel blister in plastica sono alloggiati gli accessori. Il libretto illustrativo spiega essenzialmente i movimenti riproducibili dal Mobile Suit ed i vari alloggiamenti dei numerosi armamenti. Non a caso la versione è denominata Full Weapons.

Continua a leggere, commenta e guarda le foto su Facebook

Leggi tutto “Gundam Astray Blue Frame”

Gundam F91

Articolo e foto di Marco De Bon

Mobile Suit Gundam F-91 si può definire come ciò che era stato idealmente concepito come la seconda saga dedicata al biancheggiante mobil suit nella Universal Century, anche se la complessità di una serie tv ad episodi venne alla fine compressa in un unico lungometraggio di un paio d’ore, nel 1991. Vi ritroviamo gran parte dello staff della prima serie storica di Gundam, come Kunio Okawara al mecha design, che apporta qualche spunto di originalità alle classiche linee del robot giapponese.

Continua a leggere, commenta e guarda le foto su Facebook
Leggi tutto “Gundam F91”

Evil God Loki God Robe

Alla fine chi poteva essere il manipolatore dietro le quinte di questa nuova guerra ad Asgard se non il dio degli inganni Loki? Il suo obiettivo è riprendersi Gungnir, la sua lancia mistica in grado di dargli il potere di dominare il mondo. Ma per evocarla serve molto cosmo e quindi decide di fare risorgere i 12 Gold Saint (Da qui in poi spoiler sull’anime. Se non l’avete visto siete avvisati). Quello che non poteva immaginare era l’evoluzione delle Gold Cloth in God Cloth, cosa che ha reso più difficile la realizzazione del suo piano. Ma soprattutto non poteva immaginare che Odin lo avesse anticipato, immaginando quello che avrebbe fatto il malvagio dio al suo risveglio. Quindi alla fine è stato Odin a fare tornare in vita i più forti difensori di Athena, di fatto impedendo che Loki potesse condizionarli in qualche modo. Gungnir rinasce comunque, ma Hilda dona a Leo Aiolia il Draupnir, il tirapugni utilizzato dal loro nume per sottomettere Loki. Ora i due sono ad armi pari, un dio e un uomo dal cosmo divino, che utilizzano entrambi un’arma mistica. Lo scontro finale ha inizio.

Leggi tutto “Evil God Loki God Robe”

RX-75-4 Guntank & White Base Deck

Il Guntank è il primo nato in seno all’Operazione V, la controffensiva militare che la Federazione Terrestre mette in piedi dopo la sonora sconfitta subita durante la battaglia di Loum, dove Zeon fa scendere per la prima volta sul campo di battaglia i Mobile Suit. Ovviamente il suo aspetto denota una natura ibrida del progetto essendo metà cingolato e metà robot. In questo senso è forse più simile a un carro armato, ma ciò che lo caratterizza come mezzo appartenente all’Operazione V è il core block system, cioè la possibilità di alloggiare dentro di sè un caccia chiamato Core Fighter intercambiabile con quelli di Guncannon e Gundam. A dire il vero i modellini dei due robot prima menzionati non sono dotati del core block e quindi il Guntank è anche il primo a replicare questa possibilità vista nella serie tv.

Leggi tutto “RX-75-4 Guntank & White Base Deck”

Mazin Emperor G

Questo nuovo Mazinger nasce in seno all’operazione commerciale organizzata per lanciare il videogioco Super Robot Wars V. In sostanza inizialmente si voleva includere nell’opera il Great Mazinkaiser, che compare nel manga Shin Mazinger Zero, ma per problemi di diritti solo il Mazinger Zero viene incluso come avversario da sconfiggere (e presto anche lui diventerà un modellino). Tetsuya usa il Great Mazinger fino al suo colpo più potente, cioè l’autodistruzione, ma neanche questo basta per fermare il temibile nemico. È dopo tale avvenimento che fa la sua comparsa il Mazin Emperor G. G come Getter! Infatti il motore del robot è alimentato sia dall’Energia Fotonica del professor Kabuto che dai raggi Getter forniti dal dottor Saotome. A quel punto il più grande scontro robotico del mondo videoludico può avere inizio.

Leggi tutto “Mazin Emperor G”

VF-31F Siegfried Messer Custom

Seconda Valkyrie per Macross Delta. Per la recensione tecnica rileggete pure quella della Immelman Custom (i modelli sono identici). L’unica differenza strutturale è la forma della testa. Per il resto la colorazione bianca e grigia la indica come il mezzo di Messer Ihlefeld, detto anche “lo Shinigami” (dio della morte). Infatti sulla fusoliera del fighter è stampata proprio l’immagine di uno shinigami. Ecco a voi la VF-31F (detta anche Delta 2).

« 1 di 2 »

SV-262Hs Draken III Keith Aero Windermere Custom

In Macross Delta la sindrome Var colpisce qualsiasi essere vivente facendogli perdere il controllo e conducendolo alla morte. Solo il canto del gruppo di idol Walkure sembra riuscire a placare le persone infette. A difenderle in battaglia, il plotone Delta. Ma ben presto i Cavalieri del Cielo del regno di Windermere interferiscono con le missioni delle Walkure utilizzando anche loro dei caccia trasformabili in robot. Mentre i misteri della protocultura sembrano venire scoperti, lo scontro fra i variable fighter Siegfried dell’esercito terrestre e i variable fighter Draken di Windermere diventa sempre più aperto.
Il modello qui recensito è il caccia personale di Keith Aero Windermere, l’asso del regno.

Leggi tutto “SV-262Hs Draken III Keith Aero Windermere Custom”