Articoli

Raideen GX-41S

Raideen GX-41S by Mazingetter

Attingendo a piene mani dalla lista dei 10 most wanted redatta sulla base delle preferenze dei lettori della rivista Dengeki Hobby e stilata circa 2 anni or sono, Bandai propone, in occasione dell’uscita del gx-41, uno dei mecha in assoluto più amati dai giapponesi, che non a caso occupava nella suddetta lista la seconda posizione e che, si mormora, i nipponici stessero aspettando in versione soc sin da quando, nel lontano 1998, la linea di robot diecast in assoluto più amata, veniva avviata dal gx-01. Leggi tutto “Raideen GX-41S”

Rassegna Daigokin

Rassegna Daigokin marmit by Mazingetter

Il termine Daigokin può essere sommariamente tradotto come grande (essere) in lega metallica. Con questa parola la ditta Marmit ha battezzato una serie di maestose riproduzioni in metallo di alcuni robot tra i più classici della animazione giapponese. Questa serie di statue in metallo, dell’altezza di 40 cm circa per svariati kili di peso, è stata inaugurata nel 1999 con il primo soggetto, neanche a dirlo, il Mazinger Z (il mecha più amato dai giapponesi al pari se non più del Tetsujin 28). Leggi tutto “Rassegna Daigokin”

Rebuild Of Evangelion Serie Statue Kotobukiya

Rebuild Of Evangelion Serie Statue Kotobukiya by Like75

Premessa:
Con questa recensione multipla andrò a coprire le prime tre Bambine che Kotobukiya ha dedicato alla saga Rebuild of Evangelion, la quarta non è ancora in mio possesso; ma non si sa mai.Se ci sarà l’ erba, faremo il fieno.Dando per scontato che chi legge conosca la serie Evangelion, andiamo oltre e specifichiamo che questa Rei (come anche Asuka, Misato e la recentissima Mari) non sono tratte dalla serie classica bensi’ dal nuovo ciclo cinematografico iniziato il 1° settembre 2007 con il nome ri Rebuild of Evangelion.
E’ essenziale sapere questo fatto se si vuole comprendere certe sfumature che molti Guru del settore vanno ad accollare a queste pvc.
Partiamo allora…….. Leggi tutto “Rebuild Of Evangelion Serie Statue Kotobukiya”

RED ALERT

Foto e recensione di Damiano “Gon” Pellicano

Red Alert è stato prodotto dopo Lambor e a prima vista i modelli potrebbero sembrarci praticamente identici salvo ovviamente la colorazione; bè in parte potrebbe esser vero, ma se analizziamo nello specifico i due soggetti alcuni particolari contraddistinguono i due amici. Per le caratteristiche principali del modello vi rimando alla recensione dell’MP 12.

Continua a leggere, commenta e guarda le foto su Facebook

Leggi tutto “RED ALERT”

RGM-79 GM ANIME VER.

Durante la Guerra di un Anno fra la Federazione e il Principato di Zeon ci fu un evento che cambiò le carte in tavola modificando l’evolversi della storia. Certo, il Gundam da solo era già diventato una grossa spina nel fianco per il nemico, ma un unico Mobile Suit non poteva per nulla condizionare l’andamento delle battaglie su larga scala. Fu quindi la sua conversione in un modello di produzione di massa ad essere determinante. Per ragioni di costi e di tempo però non ci troviamo davanti a delle sue copie identiche, ma piuttosto a delle versioni meno potenti ma molto numerose (evidenti per esempio la presenza di una sola Beam Saber e del visore non più binoculare). È così che nasce l’RGM-79, soprannominato semplicemente GM (letto “gim”).

Leggi tutto “RGM-79 GM ANIME VER.”

Rodimus Convoy MP-09

Rodimus Convoy MP-09 by Ly76

Cari ragazzi, eccomi qui per questo mio primo tentativo di recensione.
Ho il compito di sviscerare, analizzare e commentare, nella maniera più obiettiva possibile, il CYBERTRON PROTECTOR – RODIMUS CONVOY meglio conosciuto come il nome MP-09 della TAKARA TOMY.Come ogni buona recensione che si rispetti parto dall’inizio….ma non dal c’era una volta… ma bensì dalla scatola, dal suo peso di 1420 grammi e dalle sue dimensioni di 36,5×36,5×16 cm, non male direi!L’impatto visivo è buono e lascia ben sperare per il suo contenuto. Leggi tutto “Rodimus Convoy MP-09”

RX-0 Unicorn Gundam Final Battle ver.

Per una recensione completa del modello, consultate pure la recensione del normale. Qui troverete qualche mia opinione personale e un commento sulle parti aggiuntive. Innanzitutto c’è da dire che Bandai ha usato il mold di questo soggetto fino allo sfinimento. Prima il normale bianco col frame rosso, poi lo stesso modello ma prism coat, poi l’awakening con il frame verde. Quindi sono apparsi il Banshee (che aveva piccole differenze di sculpt) con frame arancione, il Banshee Norn con frame blu. Infine il Phenex (con alcune parti nuove) tutto d’oro, che nell’anime nemmeno appare. Ciliegina sulla torta, nell’ultimo episodio della serie l’Unicorn subisce un altro power up. Ed è quello in questione.

Continua a leggere e commenta su Facebook

Leggi tutto “RX-0 Unicorn Gundam Final Battle ver.”

RX-75-4 Guntank & White Base Deck

Il Guntank è il primo nato in seno all’Operazione V, la controffensiva militare che la Federazione Terrestre mette in piedi dopo la sonora sconfitta subita durante la battaglia di Loum, dove Zeon fa scendere per la prima volta sul campo di battaglia i Mobile Suit. Ovviamente il suo aspetto denota una natura ibrida del progetto essendo metà cingolato e metà robot. In questo senso è forse più simile a un carro armato, ma ciò che lo caratterizza come mezzo appartenente all’Operazione V è il core block system, cioè la possibilità di alloggiare dentro di sè un caccia chiamato Core Fighter intercambiabile con quelli di Guncannon e Gundam. A dire il vero i modellini dei due robot prima menzionati non sono dotati del core block e quindi il Guntank è anche il primo a replicare questa possibilità vista nella serie tv.

Leggi tutto “RX-75-4 Guntank & White Base Deck”

Rx-78 e ZAKU II

Rx-78, ZAKU II, ZAKU II a cura di Michele Pellegrini

I modelli Gundam da montare e colorare anche se belli non mi hanno mai soddisfatto completamente quindi ad un certo punto qualche anno fà mi misi in cerca di un modello die-cast che rispettasse il modello televisivo ma che non fosse “giocattoloso” e gira che ti rigira pagine web ecco ad un certo punto spuntare i modelli della serie Bandai Chogokin Kado Senshi ovvero il Gundam Rx-78-2 di Amuro “Peter” Rei e lo Zaku II del Maggiore Shia (Char’s Zaku II Red ); sinceramente il fatto di trovare un modello in metallo e plastica con una notevole posabilità da un lato mi affascinava ma da un’altro mi lasciava alquanto perplesso e francamente, effettuando le ricerche SOLO su siti Italiani, i prezzi indicati facevano pendere l’ago della bilancia sull’ipotesi di lasciar perdere ed aspettare un Gundam ed uno Zak della serie S.o.c. Leggi tutto “Rx-78 e ZAKU II”

RX77-2 Guncannon Anime ver.

Torniamo ora ai Mobile Suit federali con quello che è il secondo soggetto dell’operazione V. Un MS dalle capacità più limitate rispetto al Gundam, ma che se ben usato sa farsi valere in battaglia: l’RX-77-2 Guncannon! La confezione si presenta immediatamente più piccola rispetto alle precedenti uscite e infatti ciò si riflette anche a una minore quantità di contenuti.
Ma il contenuto non è tutto perché il Guncannon ha un design totalmente diverso dagli altri MS e ciò ha comportato una progettazione

Continua a leggere e commenta su Facebook

Leggi tutto “RX77-2 Guncannon Anime ver.”